IL GIOCO (5° PUNTATA)

…..e vide il viso sorridente di Akihiko davanti a lei. La fissava quasi divertito.” E’ tornato, è tornato da me” si disse Sandra fra sé e sé…” Forse allora è vero che nulla succede per caso.” Sorrise al bambino e gli tese la mano. Non voleva perderlo di nuovo. Avrebbe chiesto a lui cosa fossero i sakura. Akihiko le prese la mano e continuò a sorriderle. Lei lo guardò con commozione; di nuovo non si sentiva più sola. Lo sconforto e la paura che pochi attimi prima l’avevano assalita erano spariti alla vista di quello che per lei era un volto famigliare. “Akihiko, che bello rivederti. Quando non ti ho visto più mi sono spaventata a morte, pensavo mi avessi abbandonata! Ma ora per fortuna sei di nuovo qua. Non ho più la mia borsa né la mia valigia. Sono stata derubata di tutto. Poi ho trovato questa lettera per me. Capisci quello che ti sto dicendo?” Il bambino fece cenno di sì col capo. Rassicurata dal fatto che la capisse, Sandra gli spiegò il contenuto della lettera. ” Questo per nostro Paese è il periodo dell’hanami. Vieni , andiamo ti mostrerò i sakura.” E la condusse ai giardini in fondo alla strada. Non appena varcarono la soglia del grande cancello lo spettacolo che si presentò davanti i loro occhi lasciò Sandra senza fiato e parole. Un’esplosione di colore inondava il parco. Davanti a loro un lungo viale ai lati del quale si ergevano magnifici alberi fioriti. Akihiko ne indicò uno a Sandra e le disse:” Ecco, gli alberi da ciliegio sono i sakura.” Sandra era come in trance alla vista di uno spettacolo simile. era rimasta immobile ad ammirare la grazia e la bellezza di quegli alberi, dei loro rami pieni di fiori color rosa, estasiata ed inebriata dal loro odore. Mai aveva assistito ad uno spettacolo così. poi sotto un sakura vide il cavalletto con sopra il suo nome e improvvisamente tornò alla realtà. Si avvicinò a piccoli passi verso il cavalletto. Akihiko la seguiva incuriosito. Un cavalletto, una tela, dei colori ad olio, dei pennelli ed una tavolozza. E la solita lettera. Questa volta non esitò neanche un attimo e la aprì subito.

Sandra,

se sei arrivata a leggere questa lettera vuol dire che hai ritrovato Akihiko e stai godendo della bellezza dei sakura. So che nonostante tu ami disegnare non sei brava nel farlo; per questo saranno le tue emozioni a guidare la tua mano sulla tela. Ricorda hai solo una possibilità: dal successo di questa dipenderà il seguito del tuo viaggio. Dovrai capire fin dove sei disposta a spingerti per ottenere ciò che ti servirà per proseguire. Una volta terminata la tela dovrai recarti ad Hokkaido. Ma avrai bisogno di soldi. Se il tuo disegno sarà bellissimo riuscirai a venderlo e a comprarti il biglietto per continuare il viaggio; altrimenti dovrai trovare un altro modo per raggiungere l’isola. Hai due giorni di tempo. Nel frattempo potrai stare a casa di Akihiko. 

Buona fortuna Sandra, non deludermi.”

Luna.

Annunci

4 pensieri su “IL GIOCO (5° PUNTATA)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...