ATTENZIONI

image

(Foto dal web)

A scuola, professori:” Elena ha dei genitori molto attenti”
“Luisa viene molto seguita a casa”
“Samuel riceve molte attenzioni dai genitori.”
“Giorgio ha una famiglia alle spalle che lo segue moltissimo”.

Elena quando sta in classe è sempre girata di spalle rispetto al professore e quando viene ripresa alza le spalle, ride e se ne frega. Dopo due minuti sta facendo di nuovo la cosa per cui era stata rimproverata.
Luisa disturba continuamente in classe, spesso viene buttata fuori, ma continua a ridere dei professori e non gli importa nulla dei loro rimproveri.
Samuel prende in giro il compagno “speciale”, getta il sasso e nasconde la mano, provoca e se l’altro reagisce corre a piangere da mamma che arriva di corsa a scuola in difesa del figlio…paladina della giustizia inizia a minacciare chiunque vantandosi di avere tra i parenti dei Casamonica.
Giorgio fa riprese di nascosto ai professori con il proprio cellulare, se ne vanta e qualche volta qualcuno è finito su YouTube.

Tutti questi ragazzini (età 11 anni) hanno una famiglia alle spalle che li segue è ci tiene molto. Da qua la domanda sorge spontanea: ma come mai tutte queste attenzioni fanno uscire dei figli teste di cazzo?????

Morale: attenzioni dei genitori=figli teste di cazzo!

La Mina.

Annunci

26 pensieri su “ATTENZIONI

      • Sono d’accordo sì, anche perché ne vedo ogni giorno di situazioni simili al lavoro, e prima di dare la colpa ai bambini la do ai genitori che sono i primi responsabili dei loro comportamenti.

      • Sapessi quante ne vedo anch’io! Ma infatti se i ragazzi di oggi sono così gran parte della responsabilità ce l’hanno i genitori…per i quali guarda un po’ i figli sono sempre degli angioletti. Io infatti metterei le telecamere nelle scuole, ma non tanto per gli insegnanti, quanto per far vedere ai genitori di questi “angioletti” quanto invece sono maleducati! Ps. Per curiosità, che lavoro fai?😉

      • Mi hai letto nel pensiero ne stavo parlando ieri con una persona di mettere le telecamere a scuola per far vedere ai genitori cosa combinano le loro “anime sante” e anche lì scommetto che continuerebbero a negare l’evidenza, a santificare il pargolo e a dirne male dell’insegnante

        Io al momento aiuto mio padre che è parrucchiere e di ragazzini così ne vedo quasi ogni giorno, ma anche quando avevo la mia attività (tecnico informatico) battagliavo spesso sia con loro che con i genitori.

        E ne avrei da raccontare, ma so già che puoi capirmi 🙂

      • 🙂

        Leggendo questo mi è venuta voglia di scrivere un post a tema alla mia maniera demenziale 😀

      • Lo faccio sì 😉 Anzi ti dò un anticipo di quello che sarà a breve:

        Come osa fare questo al Flagello di Dio?
        – Il piccolo Attila alla maestra dopo aver preso un 3 in matematica.

        😋

  1. Ma non dicono che i bambini hanno comportamenti bizzarri per attirare l’attenzione dei genitori? Questi l’attenzione ce l’hanno… magari due punizioni per educarli non sarebbero male…

  2. Forse l’assioma sarebbe Genitori=testedicazzo. Dunque anche i figli=testedicazzo.
    Cosa ci vuoi fare? Basta leggere le cronache – compresa quella nera – per capire come i genitori difendano a spada tratta anche gli atteggiamenti più indisponenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...