SIAMO ARRIVATI…

Siamo proprio arrivati alla frutta;

Siamo proprio arrivati al capolinea;

Siamo proprio arrivati al limite del ridicolo!

Genitori svegliaaaaaaa! Basta crescere i propri figli sotto una campana di vetro, dargliele tutte vinte e giustificarli sempre! 

State crescendo una generazione di prepotenti, stronzi, arroganti, maleducati, imbecilli, rincoglioniti e mammoni che non sapranno mai cavarsela da soli! 

Una volta a scuola se un’insegnante metteva una nota a casa ricevevi il reato da mamma e papà. Oggi chi riceve il resto da mamma e papà è l’insegnante, e il povero pupo una vittima innocente.

Ma al top del top ho assistito oggi. 

Qualche giorno fa, un alunno di prima mesia è stato sospeso, uno come da regolamento, due per validi motivi. Ebbene, stamattina i genitori di “povero pupo” si sono presentati a scuola con tanto di AVVOCATO al seguito!!!

Ma stiamo scherzando????? 

Cari genitori, ve lo dico alla romana: aripijateve cor cervello!!!!! 

Ma siamo impazziti?

Dove stiamo andando????

Cari genitori, se vi dicono che la colpa è vostra se vostro figlio è in un certo modo, fatemi un favore: non offendetevi, è la verità. Un figlio è in primis il vostro specchio: tale genitore, tale figlio!

Fatevelo ogni tanto un esame di coscienza, perché così fate solo del male ai vostri figli.

E con questo, passo e chiudo.

La Mina Vagante

Annunci

41 pensieri su “SIAMO ARRIVATI…

  1. Se i figli sono così è perché sono la fotocopia dei genitori. Complimenti anche all’avvocato che si è abbassato a tanto, ma quelli per soldi venderebbero anche la madre quindi la cosa non mi stupisce.

    Del resto è di moda prendersela con l’insegnante che con il principe (o la principessa) di casa.

  2. Ancora oggi ringrazio i tempi delle ciabattate. Mi hanno aiutato a capire gli errori e dato modo di affrontare il brutale vivere quotidiano. È chiaro che non bisogna esagerare, ma nemmeno diventare vittime dei propri figli. Mai pensato di chiamare il telefono azzurro per un ceffone. Saluti.

    • Ahahahahah…genitori esagerati! Aveva reiterato comportamenti aggressivi nei confronti dei compagni. Mani addosso, calci, pugni, schiaffi…fino ad un bel calcio assestato bene sui gioiellini di un compagno con tanto di calpestamento dello stesso compagno che era steso a terra per il dolore.

  3. Hai ragione. Un milione di ragioni per dire che di questo passo la prossima generazione sarà di personaggi con la testa sciroppata, che non sapranno distinguere il bianco dal nero. Per fortuna non ci sarò più e non assisterò a questo scempio.
    O.T.
    Una volta a scuola se un’insegnante metteva una nota a casa ricevevi il reato da mamma e papà. Quale reato ha commesso il figlio deficiente? 😀

  4. questo è un post molto interessante…

    1) contrariamente a quanto accadeva nei tempi andati, i genitori di oggi sono tutti (o quasi) ricattabili dai figli, cosa che li priva di autorità e li costringe ad essere complici

    2) agli insegnanti, da anni, è stato tolto ogni potere nonché quella autorevolezza educativa che integrava percorsi formativi famigliari

    3) la scuola è diventata un parcheggio ove piazzare i figli, se li sospendi scombini tutti i programmi, potrebbe mai una mamma con tanto di SUV modificare l’agenda giornaliera (palestra, estetista, amante, ecc. ecc.) perché un/una insegnante ha sospeso il figlio???

    4) presentarsi a scuola con l’avvocato significa una sola cosa, insegnare al figlio che nella vita potrà fare qualsiasi cosa, ci sarà sempre un legale a difenderlo

    nella mia vita non ho mai preso in considerazione l’ipotesi di fare l’insegnante o il docente, ho un pessimo carattere, sarei in galera a forza di schiaffoni e calci in culo 😀 😀 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...