KARMA, PRIMAVERA E PUZZLE

IMG_20150317_160701

 

(Foto personale)
E’ arrivata la primavera!Gli ormoni iniziano a scalpitare. Si sa, solitamente in questo periodo dell’anno oltre a risvegliarsi la natura, si risvegliano anche gli ormoni! E c’è nell’aria una voglia di sesso che uomini e donne sembrano impazziti! A me però, quest’anno come ogni anno non si è risvegliato l’ormone del sesso, bensì un ormone che era in letargo da almeno 10 anni (tanto che pensavo si fosse suicidato): l’ormone dell’amore!Sì avete capito bene, sto parlando di amore (Oh mio Dio!). Ho incontrato un ragazzo che mi ha sconvolto. Causa involontaria della mia apertura, mi ha fatto riscoprire delle sensazioni che non provavo da decenni. Semplicemente con lui, io sono me stessa e non indosso maschere. Mi piace da impazzire la sua compagnia, chiacchierare con lui, starei le ore a parlare! Tanto che il lato sessuale è secondario (è quasi amore, cazzarola! :D). Ovviamente però io sono quella dei momenti sbagliati. Mentre io sono nella fase di apertura, lui è in quella di chiusura. Ma che culo eh? Nonostante ciò, non voglio rinunciare a conoscerlo perchè mi ha detto di provare le mie stesse identiche sensazioni quando siamo insieme. Ci sono stati piccoli segnali e parole che come tanti piccoli tasselli di un puzzle che combaciano perfettamente, mi fanno continuare ad andare avanti, rispettando la sua chiusura (in fin dei conti chi meglio di me può capirlo) senza forzature (anche se a volte, se potessi, userei un piede di porco per aprirlo! 😉 ) e costrizioni. Piccoli passi per cercare di conoscerlo sempre di più. In tutto questo, dopo una delusione iniziale , colpa delle mie aspettative, ci si è messo di mezzo anche il karma. Da che non ci incontravamo mai, ultimamente ci incontriamo molto spesso (ma questo ridendo, ce lo eravamo detto). Quindi tra primavera, karma, e tessere di un puzzle, in questo periodo sono in stato “confusionale”. Non so dove mi porterà tutto ciò, non so cosa ne sarà di noi due, ma so per certo che quando sto insieme a lui il resto del mondo scompare, sono me stessa, non ho filtri e lui riesce, seppur per breve tempo, ad aprirsi. So che è una persona che voglio conoscere, e questa volta, testardamente, lotterò affinchè possa raggiungere il mio obiettivo: semplicemente conoscerlo. Cazzo, ma quanto mi piace! Colpa della primavera?

Lunaromantica

Ps. Siccome non riesco a stare ferma, ho aperto un altro blog, completamente diverso. Chi avesse voglia di seguirmi e conoscermi anche attraverso i miei occhi, può sbirciare qua: http://www.gliocchidif.wordpress.com. Ovviamente è tutto ancora allo stato grezzo, ma piano piano migliorerò! 😉

TATTICHE

tattiche

(Immagine presa dal web)

Ultimamente sento più spesso parlare di tattiche di conquista. Oh, ma mica sarà diventato uno sport conquistare un uomo o una donna!?! Non stiamo parlando di uno schema di gioco, di una partita di calcio o di pallavolo; stiamo parlando di conquiste, di persone che stiamo conoscendo, che ci piacciono e con le quali magari iniziare una relazione. Tutti  noi sotto sotto cerchiamo l’amore, la stabilità, o chiamatela come cazzo vi pare!L’essere umano non è fatto per stare solo, ma per accoppiarsi (non solo sessualmente). Quindi quando sento parlare di tattiche da adottare per conquistare chi ci piace ed interessa, mi girano un po’ i coglioni. Non esiste tattica che funzioni, tutte stronzate! Ecco alcuni esempi per capirci meglio: se a un uomo gliela diamo subito, ci etichetta come troie, ci scopa e se ne va. Non vi chiederà mai di stare insieme. Quindi tattica numero uno: donne aspettate almeno 15 giorni prima di dargliela, se aspetterà e avrà pazienza rispettando i vostri tempi, allora avrete fatto centro: non gli interessa solo scoparvi, ma gli interessate voi come persona! CAZ-ZA-TE!!!!!!! Anche così rischiate che una volta che gliel’avete data di ritrovarvi con un pugno di mosche! E aggiungerete alla lista solo un paraculo o stronzo in più! Morale: una apre subito le cosce, è troia; le tiene chiuse è una frigida (da cui) nessun uomo all’orizzonte, hanno preso tutti  il fugone. Tattica numero due: vi interessa qualcuno? Mi raccomando, niente messaggini, tiratevela, state sulle vostre, non fategli vedere né capire che vi piace! Vi dovesse scambiare per stalker o pazze furiose dovesse scapparvi un sms in più o una parolina più dolce! Sia mai! Ecco, questa è un’arma a doppio taglio: potrebbe passare il messaggio che a voi di lui non frega un cazzo, che vi volete divertire e basta! Morale: o l’uomo vi si scopa per un po’ senza impegno, oppure vi manda a cagare ancora prima che ve ne accorgiate! Tattica numero tre: farlo ingelosire! Qua dico solo una cosa: stragrandissima minchiataaaaaaaaaaaaaaa!!!! E ce ne sarebbero mille altre ancora, ma non voglio tediarvi.

Il problema cari miei, è che siamo diventati aridi nei sentimenti, non diamo più valore ad un semplice gesto, ad una parolina dolce, talmente ci siamo chiusi in noi stessi, talmente abbiamo eretto muri in nostra difesa, per paura di trovarci sbattuta in faccia l’ennesima porta, di cadere ancora e ancora e di non trovare più la forza per rialzarci. Preferiamo l’aridità alla sofferenza, che poi soffriamo lo stesso. La verità è cari miei, che abbiamo paura, una fottutissima paura di mostrare i nostri veri sentimenti. E che cazzo e lasciamoci andare per una santissima volta! E se andrà male, comunque ci abbiamo provato! Basta con queste tattiche:sono semplicemente INU-TI-LI!!!!

Lunaallenatrice

UNA NUOVA AVVENTURA ( piccolo PENSIERO SUL 2015)

2015: eccoci qua, all’inizio di questo nuovo anno. Non ho buoni propositi quest’anno ma quel che verrà, verrà; quel che accadrà accadrà. Nel corso degli anni mi sono ritrovata ad aprire mille porte e a chiuderne altrettante; a spalancare portoni e varcane la soglia iniziando nuovi cammini e nuovi viaggi. Ho voglia di cominciare una nuova avventura in questo 2015. E forse la mia sta per iniziare. Per scaramanzia però, questa volta me la vivrò in silenzio. E chissà che questo nuovo anno non possa portarmi tante soddisfazioni e novità. Di sicuro quest’anno ho una gran voglia di……..INNAMORARMI!

Lunaromantica

Qui…

Respiri, tic tac…lei dorme, io la guardo, la sento, la coccolo, ci sono!Il silenzio, quello che per tanti è imbarazzante, qui riempie gli spazi vuoti. Qui…dentro di me, dove una volta venivano soffocati per paura d’ascoltarli, per il timore che la realtà si facesse sentire di più. Ora esiste solo la paura che i silenzi possano andar via…trasformare, costruire, ritmo lento, l’andare dell’acqua che scorre, rispetto dei tempi propri e dell’altra persona. Sembra un’eternità, ma è ciò che tutti rincorrono, al minor tempo possibile…l’amore. Quello vero, l’odiato, agoniato, desiderato e costruito con tanta fatica per vederlo
distruggersi in pezzi che fanno un gran rumore. Concentrazione emotiva, vibranti momenti, eccitazione costante, pensieri in movimento…felicità!L’amore rende incapaci di fallire, di creare dolore, di morire dentro…l’amore non fa soffrire, rende le persone uniche, speciali, bellissime. Voglio amare come non ho mai fatto nella mia vita e voglio essere amata come nessuno al mondo.
Respiri, tic tac…lei dorme, io penso e scrivo frasi scomposte e goffamente messe insieme da grammatica casereccia e assonnata.
Tic tac…si sveglia, disturba dolcemente il momento creativo, l’accolgo con un bacio…io ci sono, lei c’è…siamo sole ed insieme, l’unione…AMO!

Eva

Una nuova…natura

Vera l’affermazione “cambio sponda”.

Non per volere, nè per noia  o perchè odio gli uomini anzi tutt’altro. Cambio sponda perchè è semplicemente nato tutto dentro di me. Un bel giorno, circa un anno fa, guardando intensamente una donna, mia amica, ho avuto la pulsione improvvisa di saltarle addosso e farla mia per almeno 24 ore di fila. Questo è stato il mio desiderio, ovviamente è rimasto tale perchè fino a 2-3 mesi fa ho vissuto l’accaduto come una specie di trauma, allontanando da me questa persona e tutti questi “strani pensieri” da censurare assolutamente.

Ho soffocato per un anno questa “nuova natura”…quando improvvisamente ho deciso di accoglierla e farla mia!Se dev’essere una vera rivoluzione ok…che lo sia 🙂
Ho lavorato anni su me stessa, su tutte le relazioni con uomini sbagliati, ma probabilmente ero anch’io quella ostile, che non accettava il partner e le sue sfaccettature. Ammetto le mie colpe, tutte, tante. Ora accetto i miei risvolti e i cambiamenti, c’è questa parte omosessuale che non vede l’ora di uscire, per cui aprirò le porte senza giudicarmi ma con tanta naturalezza. Vivrò “qui ed ora” ogni momento godendomi questa splendida “natura” sana, senza mai perdere il rispetto verso me stessa e gli altri.
Non sto facendo “outing”…semplicemente presento al mondo la mia nuova idea dell’amore…e conseguentemente del sesso “al femminile” per cui godetevi questa rivoluzione.
Benvenuti 🙂

Eva

CHE TUTTO SIA…

Distaccarsi da ciò che si può toccare…e divento impalpabile…come te…una sensazione di completo sollievo, inquietudine ma contrastanti emozioni mirate a soddisfare un bisogno di sfiorarti e fare spazio alla mia bocca per far conoscenza con il tuo sapore…chiudere gli occhi e sentire solo la tua presenza…il calore della tua energia e del tuo corpo…che tutto sia finalmente vero..che tutto sia finalmente vero…

Il completo abbandono quando non ci sei…quando ti sento lontano…la perdita dei sensi quando ti ascolto ridere e parlare o solo respirare
la voglia di sentirmi tua…la voglia di sentirti mio…sentirci come terra per le radici di un albero o l’acqua per un fiore….
che tutto sia finalmente vero…

Sei la poesia nei miei versi, il costante smarrimento dei miei pensieri…………

che tutto sia finalmente vero…

Eva

Il bello che c’è…tra sesso e musica

La musica aiuta…almeno per me è fondamentale. La musica accompagna i silenzi, i respiri e la passione.
Non so questa sera pensavo a quelle belle romanticherie, quella musica di sottofondo che è assolutamente perfetta e a tutte quelle carezze e roba varia che ci si scambia dopo un rapporto. A volte ne sento tanto il bisogno…quell’intimità che non è solo sessuale ma qualcosa di più profondo, quel sentirsi a proprio agio anche stando in silenzio e farsi coccolare dalla musica che parla per noi. Quei piccoli momenti e quella canzone che sempre riporterà all’incontro, all’attimo, alla persona, a quella carezza e a quello sguardo. La musica ci da quella sensazione che non è proprio una botta e via ma qualcosa di più romantico, più “sentito”.

Capita anche d’innamorarsi…ma quella è un’altra “MUSICA”.

Piccolo presente d’amore…SAN VALENTINO!

E’ vero, qui d’amore si parla ben poco, ma non dimentichiamoci che DONNE quali siamo (intendo noi, mammine del blog), nella maggior parte soffriamo della sindrome ROMANTICA – DIABETICA. E’ doveroso rivolgere un pensiero a questa giornata, si respira amore in ogni dove, angolo o pertugio…esistono gli occhi a cuoricino!!!!

Ok ci si ama ogni giorno e non solo a San Valentino, però che palleeeeeeeee, può esistere un giorno dedicato all’amore???? Certo ed è assolutamente lecito e bellissimo viverselo al miele, alla cioccolata, in compagnia o meno e anche facendo un sacco di SESSO!!!!!

Per cui BUON SAN VALENTINO A VOI TUTTI perchè d’amore, come del sesso, NON SI PUò VIVER SENZA!!!!!