IN VIAGGIO VERSO SUD

image

(Immagine personale)

Eccomi di ritorno verso casa, verso sud, verso Roma! Torno dopo 4 giorni passati al nord. Di nuovo con la mia valigia, stavolta anche quella dei sogni. Di nuovo senza aspettative, sono sempre chiuse a chiave. Sono stati quattro giorni intensi, pieni, carichi, emozionanti. Mi ha accolta una città bellissima, romantica a modo suo. Qua a nord ho provato emozioni che non provavo da tempo, anzi no, le ho riscoperte. Quelle emozioni che ti fanno fluttuare nell’aria, toccare il cielo con un dito, che ti entrano dentro e ti sconvolgono la vita. Ne sono carica, e me le godo. Mi piace la sensazione che mi fanno provare, sebbene sia triste perché  non voglio tornare a Roma. Tuttavia so che tornerò, presto. Mi sono innamorata di una città stupenda, mi sono innamorata di tutto quello che mi ha circondata questi giorni; di nuovo mi sento viva, finalmente! E questa, tra le mille pazzie, follie che ho fatto nella mia vita è stata delle più belle, intense emozionanti. Ritorno nel mio sud e nella mia città, piena di sensazioni fantastiche, e lascio qua al nord un pezzo del mio cuoricino.
Dedico questo post ad una persona speciale che mi ha accompagnata in questo mio viaggio, e che già mi manca.
Lo so, è un post che da me non ve lo sareste mai aspettato, forse. Ma sono anche questa, sono anche così. Per una volta, abbiate pazienza, sopportatelo,  ma soprattutto, concedetemelo!

Lunaviaggiatrice

IN VIAGGIO VERSO NORD

image

(Immagine personale)

Sono partita, ho lasciato la mia bellissima e caldissima Roma alla volta del Nord. Sono sul treno, in viaggio. Un viaggio particolare, un viaggio verso l’ignoto. Stavolta solo con la mia valigia, non quella dei sogni, ma quella reale. Piena..forse troppo..ma si sa noi donne siamo così: meglio abbondare che deficere. E senza aspettative; quelle le ho lasciate a casa, chiuse a chiave in una stanza. Corre veloce il treno, attraversa paesaggi diversi, gallerie, pianure e colline. Ad aspettarmi l’ignoto, l’ignoto di una città che non conosco. E nuove persone, soprattutto loro. Corro verso ciò che non conosco, verso ciò che mi incuriosisce. Non ho paura, ma solo una leggera ansia, l’ansia del chissà cosa troverò. Qualcuno forse sarà in stazione ad aspettarmi, qualcuno forse nella sua casa. O forse la città mi avvolgerà con i suoi rumori, i suoi odori, con la sua frenesia, senza nessuno che si preoccupi di me. Arriverò a destinazione camminando lungo strade sconosciute. Arriverò dove fino a qualche mese fa non avrei mai pensato di arrivare, quando ero così chiusa al mondo da non accorgermi della bellezza che c’è intorno a me e di quante cose mi sono persa. Questo viaggio è solo l’inizio, il mio inizio verso una nuova me, che alla sua età ancora fa cazzate come se ne avesse 20!! Ma sapete cosa vi dico? Non smetterò mai di fare cazzate, perché le cazzate mi tengono viva!!

Lunaviaggiatrice