ROMANTICISMO VS CINISMO

romanticismo

(Immagine presa dal web)

Siamo donne cresciute con il mito del principe azzurro che arriva sul suo cavallo bianco e ci porta via con sé verso il “e vissero per sempre felici e contenti”. Ma una volta diventate adulte, solo poche di noi avranno avuto la fortuna di incontrarlo ( subito), la maggior parte invece, si ritroverà a faticare, ad andare incontro a delusioni su delusioni, a porte sbattute in faccia, pianti e frustrazioni. Tanto che la maggior parte di noi, diventerà cinica e sprezzante nei confronti dell’amore e del romanticismo. Tutto quello che dovrebbe essere la normalità si trasformerà per noi in anormalità e l’ anormalità sarà la nostra normalità. Se un uomo che ci interessa ci invita a pranzo e poi mezz’ora prima ci chiama per disdire l’appuntamento, per noi è normale tanto da reagire con frasi del tipo:”Lo sapevo!” E la delusione via via sarà sempre meno dolorosa e il cinismo non farà altro che aumentare in noi rendendoci sempre più disilluse e aride sentimentalmente. Al contrario se un uomo mantiene quello che ci dice (ti chiamo domani, e l’indomani chiama) noi ci stupiamo e rimaniamo sorprese. Lo stesso accade se un uomo mostra interesse per noi ed usa paroline dolci. La nostra reazione sarà quella di scattare come molle e si accenderà in noi la lucina dell’allarme “ci sta coglionando”. Tutto questo ci succede perché dopo anni di scelte e uomini sbagliati, abbiamo perso la fiducia e la speranza di poter incontrare l’uomo che ci farà battere il cuore all’impazzata, che ci sconvolgerà la vita è ci porterà via con sé sul suo bel cavallo bianco. E più cresciamo più diventiamo ciniche poco disposte e sempre più chiuse in noi stesse. Io, per esempio, sono sempre stata l’icona del cinismo per le mie amiche, colei che ormai aveva rinunciato alla sua favola. Poi all’improvviso quando meno me l’aspettavo, è arrivato quel qualcuno che aspettavo da sempre e che in brevissimo tempo è riuscito a tirare fuori la mia parte romantica e sognatrice, quella che avevo sepolto in fondo al cuore e che credevo non si sarebbe mai più risvegliata. E ha preso il sopravvento sul mio cinismo. E sapete cosa vi dico? Non mi importa se nessuno crede più nell’amore o cerca di mettermi in guardia. Non mi importa se faccio venire il diabete o se mi trovano troppo sdolcinata. Ero così anch’io prima di incontrare colui che mi ha fatto seppellire l’ascia di guerra e mi ha fatto tornare a credere nell’amore. Se sarà quello del ” e vissero felici e contenti” non mi è dato saperlo. Di sicuro è quello con la A maiuscola. E per chi mi vorrà additare e criticare beh, mi dispiace per voi, io a differenza vostra mi lascio divorare dal mio romanticismo, perché il cinismo anche se aiuta a sopravvivere nella giungla degli incontri sbagliati, dopo un po’ ci rende troppo insensibili, per questo non andiamo mai oltre nelle nostre relazioni. Perchè se incontriamo la persona giusta, state certi che la pancia, il cuore ed anche la testa, ve lo diranno. Sarà allora che dovrete essere capaci di mollare, di lasciarvi andare e di rischiare veramente; ché tanto per quanto vi sembrerà di fare un salto nel vuoto potrete sempre fare affidamento sulla rete di sicurezza!

Lunaromantica

Annunci