SITUAZIONE BUCHE

(Immagine dal web)

Si dice che nel suo quasi anno di mandato, divinità Virginia abbia fatto, tra le tante cose che ha fatto per Roma, ricoprire più di 4500 buche (fonte: i suoi supporters). Ah sì? E dove? Sotto casa sua? Perché vi assicuro che se pure fosse vero, beh a 4500 buche chiuse se ne sono aperte 8500! La situazione buche è uguale a quella in foto, ahimè. Per me è peggiorata, ogni giorno trovo nuovi crateri aperti(e vi assicuro che non sono gli scavi per la metro C!). Insomma sto diventando un’esperta di slalom gigante!😂

La Mina Vagante

Annunci

QUANDO IL TUO NOME È MIRALEM PJANIC

(Immagine dal web)

Un’antica leggenda narra che Miralem porti un po’ di sfiga in ogni squadra dove ha giocato o gioca. Vediamo il perché. Nel 2008, prima di arrivare alla Roma, Miralem ha iniziato a giocare nel Lione, squadra che dal campionato 2001-2002 al campionato 2007-2008 ha vinto 7 scudetti consecutivi. Nel momento in cui Miralem ha fatto il suo ingresso in queata squadra, il Lione non ha più vinto nulla. Così Miralem decide di venire in Italia ed entra a far parte della rosa della As. Roma(certo che se voleva vincere qualcosa, poteva scegliere un’altra squadra!). Dal 2011 al 2016 quindi, gioca nella Roma. E anche qua lascia il segno: 26 maggio 2012 riesce quasi a vincere qualcosa, ma la sua “fama di portasfiga” non lo smentisce. Finale di coppa Italia contro l’odiatissima Lazio. 1 a 0 per loro, coppa per loro, coppa in faccia(disco rotto da allora, poracci!)per noi, la Roma insomma. Così, decide di guardarsi intorno e volendo rimanere in Italia, accetta la corte della squadra che forse, anzi no quasi sicuramente gli farà finalmente vincere qualcosa: la Juventus. Perché lui lo ha dichiarato apertamente:” Voglio vincere per questo vado allaa Juve.”

Ecco, ora io, essendo venuta a conoscenza di questa leggenda e del fatto che porti sfiga, e lo ha dimostrato, ho fatto le seguenti considerazioni:

  • La Juventus è prima in classifica a 6 punti dalla Roma: ora come vorrebbe la leggenda, giocando Pjanic nella juve, quest’ultima dovrebbe avere un tale crollo da toppare più di una partita da qua a fine campionato tanto da NON vincere lo scudetto e far sì che lo vinca o la Roma o il Napoli! Certo che se lo vincesse la Roma per lui sarebbe un grande smacco! Ma torniamo con i piedi per terra: per quanto possa portare sfiga non credo che questo.accadrà mai, neanche nei sogni più belli.
  • La juve è in finale di Coppa Italia: eh no qua non può proprio portare sfiga, fatelo vincere, almeno questa coppa poverino! Mica la può vincere la Lazio!!!! Ahò non facciamo scherzi, io sono debole di cuore!
  • E per finire, la Juventus, in corsa anche per la Champions, da qui a breve dovrebbe essere fatta fuori (di sicuro non dal Barcellona, vista la prestazione di ieri sera…). E questa opzione ce piace, quindi caro Miralem qua ti devi impegnare e dare il massimo!

Quindi se il tuo nome è Miralem Pjanic, non ti resta che grattarti, fare il segno della croce e sperare che almeno quest’anno tu riesca a sconfiggere la sfiga che il tuo nome porta! (Magari solo in coppa Italia…😜)

La Mina Vagante.

E DOPO IL RITORNO…

(Immagine dal web)

Dopo essersi concluse le due partite di ritorno di coppa Italia, è quello che è accaduto:

  • Come previsto la Roma pur vincendo non è passata;
  • A Napoli la juve ha rischiato di essere fatta fuori (se vabbè);
  • I laziesi sono spuntati fuori come funghi con le loro sagaci battute. Ve ne elenco qualcuna:
  1. Anche quest’anno la Roma ha fatto il triplete…zeru tituli! (Risposta: ma perché il campionato è finito? Sì sì lo so che lo vincerà la juve, però NON è ancora finito! Laziesi voi avete già giocato la finale e vinto la coppa???? Non mi pare…attenti quindi che zeru tituli potrebbero essere anche per voi!)
  2. Remuntada? Sì rimontate in macchina e tornate a casa! (E voi su li tratturi e a pascolà le pecore! Nessuno ha mai detto che siamo il Barcellona né mai abbiamo avuto la presunzione di esserlo…altrimenti stavamo a giocà la Champions e no la coppa del nonno!)

Detto questo, vi risparmio le altre battute, che per carità ci stanno tutte, ma visto la tipologia di tifoso (capace addirittura di tifare contro la propria squadra pur di non far vincere lo scudetto alla Roma), spero tanto e tanto vivamente che in finale vengano zittiti…no, perché se disgraziatamente dovessero vincere la coppa,uuuuuuu….

Ma se proprio devo dirla tutta, utopicamente parlando mi piacerebbe tanto che si avverasse ciò(e no, non sto male):

  • Ovviamente che perdano la finale, che tra l’altro giocheranno in casa,nel modo più umiliante possibile: per autogol di Ciro Immobile;
  • La Roma che vince lo scudetto, seguita da Napoli e juve terza, in cambio della vittoria della juve della Champions;
  • Che la Lazie possa qualificarsi per la Champions e incontrare subito nei gironi il Bayern Monaco che gliene fa 8!

    Lo so ho esagerato, ma fatemi sognare, mi è rimasto solo quello! 😂😂😂😂 

    E per i laziesi ricordatevi che ride bene, chi ride ultimo!

    La Mina Vagante

    RITORNO

    (Immagine dal web)

    Domani si giocherà la prima semifinale di ritorno di coppa Italia. Ad aprire le danze il derby della capitale. Finito 2 a 0 per la Lazie all’andata, alla Roma domani non resta che rassegnarsi al non passaggio del turno per ovvi motivi:

    •  Così come successo in Europa League, nelle competizioni più importanti come si caga le partite la Roma nessun altra.
    • Fare 3 gol alla Lazie non è né impossibile, né tantomeno difficile; la difficoltà sta nel non prendere gol.

        Quindi il mio pronostico è tutto a favore della Lazie…passerà lei.

        E tra Juve e Napoli, chi passerà? Qui, al contrario del derby, potrebbe succedere di tutto. La juve potrebbe entrare ancor di più nel pallone e permettere al Napoli di fare 2 a 0 e giocarsela tra supplementari e rigori. Oppure, come ha detto ieri sera nell’intervista del dopo partita il buon Sarri, con un pizzico di culo in più potrebbe passare il Napoli. Come andrà a finire davvero non lo soso, ma una cosa vola voglio dire al caro Sarri: il pizzico di culo è prerogativa del caro, vecchio Allegri!

        La Mina