NON ME LO RIZZO SENZA JESSICA RIZZO

jessica

(Immagine presa dal web)

Qualche anno fa, quando dividevo casa con altre ragazze, capitò per un mese in una stanza una ragazza un po’ stravagante. Italiana del nord, viveva da anni a Londra, andava in analisi e la sua stanza era piena di scritti motivazionali. Cercava il grande amore, come la maggior parte di noi donne, ma lo cercava nel suo computer; era iscritta non so a quanti siti di incontri. Quasi ogni sera usciva con un tipo diverso ma mai nessuno sembrava essere quello giusto. E ogni mattina ci rendeva partecipe dei suoi rendez vous. C’era stato il tipo che al primo appuntamento dopo essere venuto a prenderla sotto casa, mentre erano in macchina aveva esordito:” Sai, potrei anche essere un maniaco e portarti adesso, in un luogo isolato ed ucciderti!” Non male come primo approccio 😀 tanto che lei mise su un tal casino che iniziò a urlare e a prendere a pugni i finestrini dell’auto…lui allora le disse che stava scherzando…cercò di farla calmare…ma quando capì che forse era lui ad essersi imbattuto in una “pazza” la riaccompagnò di corsa a casa. Inutile dirvi che non si videro mai più. Ma il top dei top fu un tizio che dopo qualche incontro, una volta in intimità,quando era arrivato il gran momento, tra una palpata ed un’altra un bacio ed un altro si era bloccato sul più bello. In effetti lei constatò con mano che là sotto tutto taceva…sembrava non reagire a tutte quelle strusciatine e toccatine…che se fosse stato un altro avrebbe già dovuto avere un bell’arnese duro pronto all’uso! E ci fu la più esilarante richiesta che un uomo le potesse fare in un momento così intimo. Lui vide il disappunto di lei e subito corse ai ripari…” Non è che per caso avresti un bel film di Jessica Rizzo? Sai mi eccita guardarlo mentre faccio sesso con una donna” Certo perchè noi donne abbiamo una vasta scelta di film hard con le più gettonate pornostar dai maschietti…sapete just in case… Comunque tornando a loro, lei questa proprio non se l’aspettava…e adesso? Aveva capito che neanche la sua miglior sega e la sua miglior pompa avrebbero potuto risvegliare il dormiente tra le gambe di lui…solo Jessica ci sarebbe riuscita!!! Così prese il suo pc, lo accese e si sintonizzarono su youporn…ed eccola là la matrona, la più amata dagli italiani alle prese con tanti peni da soddisfare, mentre guarda nella telecamera con quello sguardo da gran porcona…ed eccolo là…si risveglia anche un altro pene….che fino ad allora sembrava più morto che vivo!!! Così con lei a cavalcioni su di lui, lui preso da Jessica, Jessica con un pene in bocca e uno in mano, ecco che quella sera si consumò l’amplesso più strano a cui la mia coinquilina avesse mai partecipato fino ad allora. Un’esplosione di piacere invase lei, lui, e che ve lo dico a fare…ma anche Jessica ovviamente!!!! Dopo quella sera i due non si videro più…. lui provò a contattarla per un po’ …ma lei non era ancora pronta a dividere il “suo”uomo con un’altra donna.

Luna

Annunci

UOMINI

Semplici, complicati, testardi, affascinanti, egoisti, stronzi, sensibili, passionali,ambigui, disorientanti, altruisti, forti, infedeli, generosi, allegri, amabili.

Semplici perché siamo noi che vogliamo vederli complicati; se un uomo torna a casa dal lavoro e ti dice “cara oggi sono veramente stanco, ho bisogno di godermi un po’ il silenzio e la quiete quindi esco a farmi una passeggiata al parco” è la verità, in loro ci sono dei momenti in cui, più di noi donne, hanno bisogno di stare soli, senza per questo amarci meno. Complicati perché quando ci dicono una frase del genere scattano pronte ed immediate le nostre pippe mentali” ma come sei stanco però vai a passeggiare invece di stare a casa con me, a coccolarci magari sul divano? Allora non vuoi stare con me…non è vero che sei stanco!” E giù con pensieri, paranoie e a puntargli il dito contro…e automaticamente scatta la litigata! Testardi quando per loro una cosa è bianca o è nera…le sfumature non esistono (a meno che non si tratti di 50 sfumature di grigio, di rosso, e di nero! 😉 ). Affascinanti con il loro sorriso, il loro modo di fare da latin lover, il loro dinamismo e la loro intraprendenza; egoisti quando a letto pensano solo a loro, quando IO IO IO e IO, quando casa MIA, la macchina MIA,eccetera eccetera… Stronzi quando ti promettono che vi rivedrete presto o che vi andrete a mangiare una pizza, ma poi PUF spariscono come per magia (Cazzo mi fai promesse se poi non le mantieni?????); sensibili quando piangono come bambini quando la loro squadra del cuore sbaglia l’ultimo rigore ad una finale di Champions. Ambigui e disorientanti quando un giorno ti dicono di fargli le coccole perché amano farsi coccolare e la volta dopo se provi a fargli una carezza ti senti dire” OH ma che ti sei messa in testa? Lo sai che odio le coccole!” e tu lì che non capisci…rimani come dire…BASITA! Altruisti con i loro e i tuoi amici, con te mai! Forti quando in palestra sollevano 150 chili col bilanciere, infedeli perché devono intingere il biscotto in ogni dove(o forse dovrei dire in ogni buco?)…noi da sole non gli bastiamo più. Generosi quando almeno una volta nella vita ci pagano un caffé e, se ben ci va, addirittura una cena! Allegri quando sono in compagnia, ridono, scherzano, intrattengono le serate; amabili quando dormono. Ma soprattutto sono loro…SEMPLICEMENTE UOMINI!

Luna.

 

DONNE

Semplici, complicate, fragili, forti, allegre,tristi, sensibili, amabili, calde, passionali, testarde, difficili, sincere, camaleontiche, istrioniche, ironiche, isteriche, aggressive, sorprendenti, disarmanti, libere.
Siamo semplici agli occhi di altre donne, ci riflettiamo e specchiamo in loro; loro sanno accogliere i nostri silenzi, i nostri fiumi di parole. Non giudicano, non cercano di darci soluzioni. Loro ci  ascoltano silenziosamente. Complicate per gli uomini, per i nostri inutili e infiniti pipponi  mentali, per le nostre paranoia, le nostre gelosie, i nostri tormenti e nostri lamenti quando siamo in una relazione; cercano la soluzione, ma noi non la vogliamo: vogliamo solo essere ascoltatem accolte, avvolte da un abbraccio; ci basta un gesto semplice per farci sentire capite. Ci giudicano, puntano il dito contro di noi. Fragili quando sembra che il mondo ci cada addosso e tutto intorno a noi diventa nero,buio; ma allo stesso tempo forti capaci di rialzarci a testa alta, di lottare contro le avversità, di lottare per raggiungere un obiettivo. Quanto siamo brave a rinascere! Allegre in compagnia, con chi si ama e ci circonda, con i nostri figli e la nostra famiglia, con gli amici, con gli amanti. Tristi se un film ci commuove, tristi se un’amica è triste, se finisce una relazione. Sensibili quei pochi giorni prima del ciclo, dove tutte le emozioni sono amplificate, sensibili ai problemi altrui, delle amiche, del partner e di chi si ama. Siamo amabili Calde e passionali a letto come nella vita di tutti i giorni; passionali nel fare ciò che ci piace, amabili con il mondo e calde con il partner. Testarde quando vogliamo avere a tutti costi ragione, quando vogliamo raggiungere uno scopo, testarde quando sbattiamo la testa sempre sugli stessi errori come se non volessimo capirli. Difficili nella nostra semplicità, difficili agli occhi degli uomini che non capiscono le nostre reazioni quando ci sentiamo ferite. Sincere quando pronunciamo un “ti amo”, quando ci guardiamo allo specchio e ci piacciamo. Camaleontiche in grado di trasformarsi per necessità, istrioniche quando ci sentiamo affascinanti e vogliose di conquiste. Ironiche con la vita, con gli amici e con noi stesse quando non ci prendiamo troppo sul serio. Isteriche quando veniamo colpite dalla sindrome premestruale, o quando abbiamo il ciclo. Aggressive se ci sentiamo minacciate, sorprendenti quando sappiamo stupire perché noi donne in questo siamo molto brave. Disarmanti con i nostri sorrisi, i nostri sguardi, la nostra freschezza e il nostro carisma.  Ma soprattutto libere, libere di essere tutto questo , di essere donne.

Luna.

L’UOMO…ANTISESSO!

Calzini bianchi a metà polpaccio, canotta della salute, slip antistupro, pigiamino della nonna, parti intime maleodoranti…etc etc…

Ora ho capito la funzione dell’arrotino…DONNEEEEE è ARRIVATO L’ARROTINOOOOOOOOOOOOOO!!!!!Ce vò venì a salvà!!!!!

Ora parliamoci chiaro…e sarò sincera!Mi è capitato di tutto…per fortuna da donna quale sono non hanno potuto “vedere” il mio calo del desiderio davanti a certe scene tipo: bere un’intera lattina di red bull per avere più resistenza (una volta e mezza massimo), rasarsi il pene come un pupo di un mese per far vedere bene la lunghezza (di un pollice), improfumarsi tutto non sapendo che prima di mettere il profumo bisogna…LAVARSI!!!!!!

 

Esistono anche quelli che sono troppo precisini e TROPPO puliti…talmente tanto che ti toccano come se giocassero a Shanghai, infatti rientrano nella sezione…sveltina di 3 ore perché poi son gli stessi che per venire devi tu toccarli ovunque e stimolarli!!!Ma purtroppo non per tutti abbiamo il riconoscimento automatico per questi personaggi che si nascondono dietro tante smancerie…bisogna sperare che sia quello BUONO!Ma care donne…di buoni ne son rimasti pochi!L’unico riconoscimento evidente di questi loschi figuri è…il calzino sotto il sandalo!!!!!!!Da quello…LA GRANDE FUGA!!!!!
Per cui la speranza è sempre la stessa: trovare una persona perfettamente “dotata” di pene e cervello!!!!

E.

L’importanza di chiamarsi…CONDOM!

20140515-212927.jpg

Condom…2 secondi per pronunciarlo. PRESERVATIVO…troppo lungo!La sostanza rimane tale per cui chiamiamolo come vogliamo ma sempre LUI è. Vero…il sesso pelle a pelle è molto più piacevole ma porta spesso disperazione per vari motivi. Ammetto…ebbene sì ammetto di preferire questa soluzione ma in cuor mio so che quei minuti sotto le coperte saranno ricchi di passione ma anche di tanta ansia di perdere il controllo. Parliamo di LUI…cappuccio in lattice, varie misure, ANAllergico, livelli di sensibilità variabili, con quell’odore di calzini bagnato, a meno che non si preferiscano gusti al sapore di mango delle isole tropicali etc etc!LUI, anche se fastidioso e puzzoloso è il protettore unico e solo di una sveltina non programmata, di quel sesso occasionale che può capitare quando meno ce l’aspettiamo, unica e sola protezione se non si usano metodi alternativi quali pillola, spirali, vortici e quant’altro. LUI amici miei ha più potere di BARAK OBAMA…LUI PER QUANTO PICCOLO PUÒ DECIDERE IL NOSTRO FUTURO!!!PRESERVATIVO…l’importanza di chiamarsi…così!
(Per chiudere direi che l’overture di “2001 odissea nello spazio” ci starebbe benissimo).
Grazie grazie

Eva

Questione di CHIMICA!

chimica 2

Come non affrontare un argomento come questo…noi qui non stiamo pettinando le bambole!Anche se è un periodo dove le parole ci escono a singhiozzi (e ce ne scusiamo) abbiamo la dote d’ispirazione e colgo l’attimo per buttar giù due righe.
La chimica esiste…e menomale!Quel brivido epidermico che ci fa sobbalzare anche solo sfiorando un pelo del braccio. Che bello, che sensazione meravigliosa accorgersi che quella tal persona ci provoca una reazione simile. Non succede sempre da entrambe le parti, tante volte succede ma per vergogna non si trasmette il desiderio, per senso pudico non riusciamo a comunicarlo insomma…sempre le solite difficoltà di comunicazione che abbiamo acquisito grazie a tanti tabù!
Capisco anche che il modo esplicito “ti sbatterei al muro adesso” è un pò troppo diretto soprattutto se questa chimica si “accende” con uno sconosciuto al bar oppure sul bus. Quel momento in cui ci si guarda e scatta la scintilla…che sia amore o solo sesso comunque qualcosa si muove (dentro i pantaloni sicuramente) e niente può frenare quel desiderio dell’altro ma mi chiedo…come si fa a capire cos’è!!!!!Dal battito del cuore accelerato o dal battito della “mutanda”?

mutanda

Eva.

(Immagini prese dal web)

TRASPORTO

Immagine

Ciao a tutti,                                                                                                                                                                                                 questa sera spulciando tra le vecchie e varie scartoffie , ho ritrovato un brevissimo racconto scritto qualche anno fa a otto mani. E mi è venuta voglia di condividerlo con voi. Lasciate che vi spieghi prima come nasce questo racconto.

Anni fa, ma non troppi, mi trovavo a frequentare  insieme ad altre persone un corso dove si parlava della coppia. In uno di questi incontri ci divisero in gruppi da quattro e ci diedero un compito da fare. Io capitai con altre due ragazze e un ragazzo. Quello che dovevamo fare era scegliere  da un elenco di parole due parole a testa che in qualche modo ci rappresentavano . Una volta scelte stava a noi decidere come usarle, ossia se scriverci una poesia,una canzone,un racconto o farci un disegno. Dalla lista scegliemmo le seguenti parole: piacere, eccitazione, erezione, passione, orgasmo, vagina, sesso e emozioni decidendo di scriverci un breve racconto. Ed oggi lo propongo a voi. Buona lettura, e spero vi piaccia!

CippaLuna.

“TRASPORTO”

Da tempo non provavo più nessuna curiosità verso l’altro sesso, di solito per me non era un problema rimorchiare, uomini o donne…il sesso era sesso, provavo eccitazione indistintamente, piacere fine a sé stesso. Da un po’, però, non provavo più emozioni…tanti erano gli incontri ma nessuno realmente accendeva la mia passione. Finché quel giorno, in metropolitana, nell’ora di punta, quando tutti i corpi sono compressi così tanto da sentire qualsiasi spigolosità o tremito di chi ti sta accanto…proprio in quella calda giornata d’inizio primavera, ho avvertito la pressione di un corpo sconosciuto alle mie spalle…improvvisamente un fuoco si è acceso dentro di me, fuoco che da tempo non scaldava la mia carne vogliosa, da troppo tempo non appagata…ad un tratto mi sono voltata ed ho visto il suo viso teso che mi fissava e che mi penetrava con quegli occhi intensi e profondi, il suo corpo pesante e possente mi sovrastava e mi faceva sentire tutta la sua eccitazione…i movimenti dei nostri corpi appoggiati l’uno sull’altro, favoriti dall’ondulazione della metropolitana, si facevano sempre più intensi, il mio corpo compresso tra il sostegno del vagone e l’effetto della sua erezione ha iniziato a fremere, sentii la mia vagina riempirsi di calore bagnandosi di piacere, fino a esplodere in un violento ed inaspettato orgasmo. Ero così sconvolta da così tanto piacere che scesi senza rendermi conto di dove mi trovassi e di dove stessi andando…spaesata e confusa presi la prima uscita, improvvisamente mi ritrovai in superficie e pensai: “La prossima volta prendo un taxi!”.

 

 

 

Il bello che c’è…tra sesso e musica

La musica aiuta…almeno per me è fondamentale. La musica accompagna i silenzi, i respiri e la passione.
Non so questa sera pensavo a quelle belle romanticherie, quella musica di sottofondo che è assolutamente perfetta e a tutte quelle carezze e roba varia che ci si scambia dopo un rapporto. A volte ne sento tanto il bisogno…quell’intimità che non è solo sessuale ma qualcosa di più profondo, quel sentirsi a proprio agio anche stando in silenzio e farsi coccolare dalla musica che parla per noi. Quei piccoli momenti e quella canzone che sempre riporterà all’incontro, all’attimo, alla persona, a quella carezza e a quello sguardo. La musica ci da quella sensazione che non è proprio una botta e via ma qualcosa di più romantico, più “sentito”.

Capita anche d’innamorarsi…ma quella è un’altra “MUSICA”.

QUANDO IL SESSO DIVENTA…PLATONICO!!!

Salve gente,

mi duole parlare di questo argomento ma purtroppo esiste e voglio dirvi di più…sta prendendo il sopravvento e la cosa mi spaventa…E NON POCO!!!!

Il sesso…VIRTUALE!!!!Le due parole lette insieme suonano così maleeeeeeee. Sì,  perchè vi sto dicendo che trattasi di SIMULAZIONE DI UN RAPPORTO SESSUALE…

Si può simulare un orgasmo quando si ha un compagno poco dotato o imbranato o leeeeeeeeeeeeeeeento, ma come si può simulare un intero rapporto sessuale solo con parole scritte su un pc o in cam…ci vuole molta fantasia, ma taaaaaaaaanta!!!!

Ovvio che ci si possa stuzzicare, il sesso non ha limiti per cui tutto (o quasi) è ben accetto, però alla lunga di queste “simulazioni sessuali” si perde il senso della realtà e ci si lascia coinvolgere da qualcosa che non esiste. Una mia cara amica “chattarola” h24 non aveva occhi che per il suo pc, speranzosa di trovare la sua anima gemella “online”. Tanti uomini, tante storie e tanta ambiguità solo per arrivare tutti alla stessa domanda “ci vediamo in cam per fare un pò di sano sesso?” COSA??????????????????????????????????????????????? IN CAM??????????????????????????????????????????? Forse volevi dire…in CAMERA????????
Ma soprattutto SANO?????????????

Quelle belle camere d’albergo promiscue e misteriose dove ci si va per fare zozzerie no????? Almeno ci si tocca…ma in cam!!!!!!!!!Lo trovo così triste…una sveltina fredda, senza calore nè emozione…neanche i profumi della pelle…come si fa a rinunciare a tutto questo!!!!Per me è assolutamente impossibile. Riesco a giustificare quelle coppie divise da km per problemi di lavoro o altro…allora ok, a mali estremi!Ma io al profumo dell’uomo (o puzza perchè capita purtroppo) non posso proprio rinunciare…per cui donne e uomini per favore…le simulazioni continuate a farle A LETTO…MA INSIEME!!!!!!La macchina non deve mai mettersi tra due corpi 🙂 Non facciamola vincere!!!!!EVVIVA IL SESSO DE NO’ALTRI!!!!!!!!!!!!